IL MAKE UP GUCCI RACCONTATO DA ALESSANDRO MICHELE

View Gallery
3 Photos
IL MAKE UP GUCCI RACCONTATO DA ALESSANDRO MICHELE
Gucci_Sheer 25 Goldie Red @Courtesy of Gucci

IL MAKE UP GUCCI RACCONTATO DA ALESSANDRO MICHELE
Gucci_Balm 02 No More Orchids @Courtesy of Gucci

IL MAKE UP GUCCI RACCONTATO DA ALESSANDRO MICHELE
Gucci_Satin 25 Goldie Red @Courtesy of Gucci

“Il make-up è qualcosa di poetico e al tempo stesso fugace. Qualcosa che puoi aggiungere al tuo volto, cambiando o evidenziando una parte di te. È un linguaggio magico, fortemente legato agli elementi che utilizzo come espressione dell’io: i bijoux, i gioielli, le acconciature. Di questi, il trucco è il più immediato, il più antico e il più affascinante”, Alessandro Michele.

Questa è la limpida  visione del direttore creativo di Gucci che ha debuttato oltre quattro anni fa in passerella, costruendo un’immagine in  crescendo che è oggi diventata un’espressione distintiva e riconoscibile, uno spostamento d’asse nella moda della Maison. Oggi questa stessa estetica definisce il lancio della prima collezione di make-up firmata Gucci.
Gucci make-up è il manifesto della bellezza all’interno di una sceneggiatura sapientemente scritta da Alessandro Michele, maestro nell’arte dell’espressione di sé, fatta di libertà assoluta, priva di vincoli e convenzioni. Il make-up è interpretato come strumento ideale per rivelare la propria personalità, senza maschere, ma esaltando le imperfezioni e trasformandole in parte integrante del linguaggio della bellezza.
Linguaggio attraverso il quale ognuno può indossare il trucco come vuole per rivelare il proprio io più autentico o per trasformarsi in chiunque si desideri essere.

Gucci racconta la sua nuova storia di beauty partendo dalle labbra. Il rossetto è il simbolo del make-up per eccellenza: il suo fascino e la sua desiderabilità sono frutto del suo immediato potere di trasformazione.

La nuova collezione di rossetti Gucci si articola in tre diverse formulazioni: Rouge à Lèvres Satin, intenso e brillante, Rouge à Lèvres Voile, luminoso e leggero, e Baume à Lèvres, balsamo labbra traslucido.

“Il rossetto è l’oggetto più bello che si possa trovare in una borsa. È ricco di fascino, perché ha sempre un buon odore – nel nostro caso, alla violetta. È un oggetto ludico, perché ricorda i pastelli con cui coloravamo da bambini. E ci riporta alle bocche delle dive del cinema di Hollywood”, Alessandro Michele.

 

Mostra social
Nascondi social
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Reve magazine

GRATIS
VIEW