Make up anni Quaranta: il Re è il rossetto rosso

Se durante la decade precedente la caratteristica primaria del trucco era la sua allure sofisticata, negli Anni Quaranta le parole d’ordine per quanto riguarda il make up erano semplicità ed essenzialità.

L’unico o quasi tocco di colore era riservato alle labbra, rigorosamente rosse.

Ma per ricreare al meglio il look di quel periodo si deve partire dalla base. Il viso si manteneva quasi sempre sui toni neutri con piccoli accenni rosati. In quegli anni iniziano a farsi strada i primi fondotinta liquidi ma i più diffusi erano senza alcun dubbio quelli cremosi o in polvere racchiusi in comode confezioni introdotte da Max Factor e chiamate Pan-cake. Per fissare il fondotinta e illuminare il viso, immancabile la cipria, che se adesso esiste in ogni forma, texture e contenitore, allora era racchiusa rigorosamente in eleganti portacipria con specchietto e piumino.

Ma è il make up degli occhi a segnare la maggiore linea di demarcazione rispetto al passato. Anche in questo caso si tende a semplificare, abbandonando l’eyeliner, che tornerà solo alla fine del decennio sfoggiato dalle prime pin-up, a favore di accorgimenti più delicati. Per il giorno gli ombretti erano chiari e leggeri accompagnati dal mascara, steso in modo più intenso verso l’esterno. Per la sera le sfumature degli ombretti si facevano leggermente più scuri ma nulla di più. Le sopracciglia sottilissime e disegnate sono un ricordo, se volete ricalcare il look anni Quaranta dovrete sfoggiarle molto più infoltite e scure, magari facendovi aiutare da una matita marrone apposita.

Ma come dicevamo il colore primario di questo tipo di make up è il rosso, che tingeva le labbra e le unghie.

Per le labbra, munitevi di rossetti accesi e stendeteli in modo omogeneo partendo dal centro fino agli angoli, oltrepassando di poco il bordo superiore per ingrandirle un po’ e donare un senso di rotondità e pienezza. Tutte le tonalità di rosso sono ammesse, dalle più fredde alle più calde, purchè lucide. Un tempo per renderle tali si ricorreva a un pizzico di glicerina, oggi basta non utilizzare le varianti mat o aggiungere un tocco di gloss.

Le unghie, infine, devono essere leggermente arrotondate e abbinate al colore delle labbra.

Mostra social
Nascondi social
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Reve magazine

GRATIS
VIEW